lunedì 21 luglio 2008

Quiz...

Domandina:
perché se la sempre brava Sabina Guzzanti enumera le doti che pensa abbiano permesso alla ministra Carfagna di di conquistare uno scranno in parlamento, i giornali e tutta l'opinione pubblica fanno un pippone durato settimane e se un ministro della Repubblica Italiana si permette di mandare a farsi fottere l'inno nazionale e denigrare i professori del Sud non succede niente a parte una piccola ramanzina in parlamento?

Personalmente, penso che sia più esecrabile il vilipendio di un bene comune all'intera popolazione Italiana o di un'intera classe di lavoratori che da decenni consentono ai virgulti del "cosiddetto Nord" di uscire fuori dalla loro gretta ignoranza che di una - seppur godibile esteticamente - ex-velina. Ma probabilmente, facendo parte del 46% di italiani che non hanno votato il diversamente alto salvatore di tutte le Patrie, mi sbaglio.

12 commenti:

AndreA ha detto...

Guarda...allora con me siamo già in due a sbagliarci!! ;-)

Un abbraccio evvival'innodimameliedilsuotesto!
:-)

koala ha detto...

Sacrosanta verita'. Ma perche' questo imbecille non e' ancora sparito dalla circolazione????
Bacini
PS: passa da me, c'e' un Meme....

Maria Rita ha detto...

Non so che dire... davvero, in questo periodo sono senza parole di fronte a queste cose...

Un bacio

desa ha detto...

sono a pezzi...
sono passata solo a darti la buonanotte

Kniendich ha detto...

Diciamo che il gesto che ha fatto Bossi lo avrebbero voluto fare da tempo tante altre persone, me compreso... soprattutto quando si ha a che fare con i "pregi" di questa nazione, anche se probabilmente i motivi sarebbero leggermente diversi.

Bossi ha sostanzialmente capito una cosa, e cioè che incarnare dall'alto della sua carica istituzionale un sentimento di rabbia comune alla quasi totalità degli italiani, a prescindere dalla fede politica, è comunque un modo per accaparrarsi un paio di consensi in più, per mantenere un personaggio in vita che presuppone la nascita e il tramandarsi di ideologie che in breve possiamo chiamare "Lega Nord"...
Uscite del genere sono vitali per il suo partito, forse un pò grottesche per un ministro della repubblica italiana... ma alla fine oggi chi, davvero, ha più rispetto per una nazione che di repubblica ha solo le banane??

Un abbraccio, carissimo..

MasterMax ha detto...

@Andrea: purtroppo siamo molti di più, solo che nessuno ha il coraggio di dirlo...

@Koala: perché per ogni imbecille con un'idea ci sono sempre almeno 10 persone pronte a seguirlo, dalle quali l'epidemia poi si spande in maniera esponenziale.

@Maria Rita: O__O

@Desa: povera... buonanotte!

@Kniendich: io ad esempio. Io ho rispetto. Non bisogna mai associare una nazione, la sua storia, i suoi simboli alle persone che la comandano.

pOpale ha detto...

:(

Ross ha detto...

Seppur godibile esteticamente... sto ancora ridendo a questa tua precisazione. :D

Kniendich ha detto...

Beh si è vero, certo la storia, la cultura e tutto il resto... però non si può sempre vivere all'ombra di Michelangelo, Foscolo o Verdi.. anche perchè le critiche rivolte all'Italia di OGGI non sono retroattive, per cui non è che si manda a quel paese il grande italiano del passato.. piuttosto si critica il marcio di una nazione che di nazione ha ben poco.. converrai con me..

E' come dire, qualunquisticamente, che negli ospedali si muore, o che i treni delle "gloriose" FS si spaccano a metà da soli, ma ci si consola con pizza ed espresso...

Credo che senza critiche nessuno possa migliorare nulla.. al di là del rispetto campanilistico..

MasterMax ha detto...

@K: non dico assolutamente che i treni non si spacchino a metà, gli ospedali facciano schifo e tutta la gestione della res pubblica è in mano ad una banda di ladri intenti solo a fare i propri interessi dal secoli, il discorso è diverso: qui si parla di regole, di rispetto. Un ministro NON può permettersi di denigrare lo Stato che è stato chiamato a rappresentare. Se non ne condivide le idee, faccia il terrorista piuttosto, ma NON deve permettersi di sputare su un MIO simbolo, sulla MIA gente.

S.B. ha detto...

Siamo in parecchi a sbagliarci..

giuliana ha detto...

mi sbaglio anch'io. e spero per kniendich che sia solo la rabbia a farlo parlare